18 settembre 2009

Pedalando e correndo...

Un immagine di Robert mapplethorpe


Questa settimana , dopo cinque anni ho ripreso a frequentare una palestra. Inutile dirvi che è stato traumatico per i miei muscoli assopiti dalla quotidiana vita casalinga e routinaria. Sono felice, perché il mio corpo sembra rinato, muscoli che non ricordavo neanche di avere si sono risvegliati e lavorano faticosamente muovendosi ad un ritmo regolare. Pedalo e corro. La cosa strana è la sensazione che provo mentre faccio gli esercizi, nonostante ci sia la musica che avvolge l'ambiente attorno a me , il silenzio mi avvolge e mi ritrovo a parlare con me stessa come se fossi un'altra persona. Questo accade esattamente nel momento in cui mollerei tutto perché non ce la faccio più... e invece è proprio in quel preciso istante, dove tiro di più , fino a sentire i muscoli in tensione. E' una sensazione bellissima. Molte persone che conosco non amano la palestra perché credono che il dover lavorare da soli sugli attrezzi sia noioso e monotono. A me capita l'esatto contrario. E' un momento intimo in cui la mia mente si stacca dal presente e vola. Analizzo, scruto un punto fisso dove il mio sguardo si blocca e mi concentro fino a non sentire più nessun rumore. Mi sono posta degli obiettivi per i prossimi mesi spero che la determinazione e la costanza sappiano essere delle fedeli compagne di viaggio. Per il momento sono veramente motivata a prendermi cura di me stessa. Mi fa star bene. E lo stare bene con se stessi è importante per saperci confrontare con il mondo che ci circonda.

9 commenti:

Luigina ha detto...

Sono sicura, per quel poco che ti conosco, che ce la farai a raggiungere gli obbiettivi che ti sei prefissa di raggiungere.Io provo le stesse sensazioni quando nuoto in piscina. Non vorrei mai andarci, ma quando torno son contenta di esserci andata. Devo ancora abituarmi alla palestra e alle sue macchine, anche se quando scendo soprattutto dal tapis roulant mi sembra di essere stata in un'altra dimensione e di non essere più capace di camminare in modo normale.

riri ha detto...

Mi associo alla nostra comune amica, anch'io concordo, sì hai la tenacia necssaria per raggiungere l'obiettivo. Ho lasciato la palestra 2 anni fa e devo dire che è stato necessario, mi mancano però le chiacchierate negli spogliatoi, la nostra era ginnastica di gruppo, risate a non finire, non ti dico quando abbiamo iniziato un assaggio di balli latino-americani..spero di ritornarci, per ora mi alleno camminando.
Buona domenica.

Jasna ha detto...

Ale dice che dopo le prime volte in cui ti viene il vomito a guardare il
tapis roulant ... poi passa tutto. ieri 30 km in bici e oggi sto decisamente bene. è proprio vero che quando il corpo si muove acquisisci nuova energia a fare tutto. Grazie mie care fanciulle... per il vostro incoraggiamento.

persemprechiara ha detto...

brava Jasna, tiu capisco!
Sto vivendo le stesse belle sensazioni andando a correre...
allora ci aggiorniamo sulle nostre vittorie!!!

persemprechiara ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
il monticiano ha detto...

Una delle prime raccomandazioni che i medici - e i cardiologi in particolare - fanno ai propri pazienti e non solo, di praticare attività sportive di qualunque tipo.
Tu Jasna e le altre blogger vi consiglio di seguitare a praticare attività nel vostro interesse ed in quello dei vostri cari.

Jasna ha detto...

va bene Aldo farò del mio meglio..... ciao caro.

riri ha detto...

Buongiorno:-) Come vanno gli esercizi? Un sorriso alla tenacia:-)

Jasna ha detto...

Ciao Riri... va bene, ieri ho cominciato l'allenamento serio. 145 battiti al minuto per un oretta. e devo dire di stare bene anche se iniziano i dolori alle gambe.