22 dicembre 2008

Due straordinarie voci, rendono omaggio a Lodovico Pogliaghi... Chiara Palumbo e Antonio Zanoletti.

Antonio Zanoletti

Chiara palumbo


Mi sento come se fossi uscita da un'armadio pieno di naftalina.
Che bella sensazione!
Sabato ho partecipato a una rappresentazione a due voci. E per alcune ore mi sono sentita avvolta dall' atmosfera fresca e pulita, che ho respirato nell' ascoltare , la narrazione di Chiara Palumbo e di Antonio Zanoletti . Che in un freddo pomeriggio di dicembre hanno reso omaggio ad un artista (per molti sconosciuto) , la cui opera artistica più grande... è visibile a Milano. Disegnò, progettò, modellò... Bozzetti , calchi, formelle bronzee, della maestosa porta centrale del duomo di Milano ... Opera , che in questi giorni compie cent' anni. Chiara e Antonio , hanno fatto rivivere, con un' interpretazione cronologica del tempo, di documenti , lettere dell' artista ... L'ansia e lo sgomento , di un uomo che ha fatto dell' arte, la sua vita.

Così, immersi in uno scenario unico, di un borgo , quello di Sacro Monte... Ho rivissuto le tappe di questa colossale opera... Ascoltando con attenzione e commozione , le voci di questi due straordinari artisti .
Mi piace definirli così.
Chiunque presti le proprie virtù per far rivivere l'arte in genere, io lo definisco un'artista. Quello di sabato 20 dicembre 2008, lo considero, un modo nuovo per far arrivare al pubblico la documentazione storica , che altrimenti sarebbe rimasta sconosciuta a molti . Attraverso la mimica del viso , il suono della voce , Chiara e Antonio, sono riusciti a toccare l'intelletto dello spettatore . Questo credo, sia meraviglioso per chi narra e per chi ascolta...

Grazie alla sensibilità e alla professionalità di Antonio Zanoletti , poliedrico interprete di numerose opere teatrali ... che ha sposato con forza e passione, il progetto di una giovane studiosa d'arte, la quale, con coraggio non ha demorso davanti agli impedimenti che ha trovato durante il suo cammino lavorativo. Chiara, è riuscita comunque, a far rivivere in un pomeriggio d'inverno, il suo Pogliaghi.

Come Zanoletti ha ricordato alla fine della rappresentazione: Ora ci auguriamo: Che chi di dovere abbia il coraggio di impegnarsi a far rinascere la casa del Pogliaghi ... Chiusa da anni al pubblico a causa dei mancati restauri più volte promessi e mai eseguiti.

6 commenti:

Renata ha detto...

Conosco Antonio Zanoletti per aver assistito ad un suo indimenticabile recital.
So che riesce a farti dimenticare spazio e tempo. Ti prende la mente e la porta dove lui è pronto ad accoglierla.
Sono contenta che tu abbia potuto dissetarti alla sua fonte dove l'acque è sorgiva e pura.
Por Bacos,il solo ricordo fa diventare poetica anche me !Un abbraccione.

Jasna ha detto...

Cara renata, è un bel modo di definire antonio... megli la sua straordinaria voce. hai ragione... E' una persona fantastica, sensibile, farò in modo di fargli avere il tuo bel commento... credo gli farà veramente piacere... Io ho in programma di andare a vedere un suo spettaccolo... dove narra le lettere di Van Gogh , al fratello Teo...

Luigina ha detto...

Anche il tuo resoconto della serata rende onore non solo all'artista, ma anche a Chiara e ad Antonio Zanoletti che hanno fatto rivivere con la loro narrazione le sue opere.
Sono stata con la mente insieme a te nello scenario di Sacro Monte a me caro e ammirerò con occhi diversi la bellissima porta centrale del Duomo di Milano.

Jasna ha detto...

Cara luigina... sai che da quando seguo chiara in questa avventura ho avuto il tuo stesso pensiero. siamo troppo abbituati ad ammirare solo opere maggiori... e da sempre non si da il giusto spazio a opere (minori) . Sarò passata migliaia di volte davanti a quella porta, probabilmente l'ho pure toccata, e non mi sono mai chiesta chi l'avesse fatta. il pogliaghi è sepolto al cimitero di sacro monte Cimitero che ha progettato e realizzato. Antonio si è preso l'impegno di organizzare un concerto per rendere omaggio all'artista.... spero di essere in primafila anche in quell'occasione.

Chiara ha detto...

Grazie a Jasna per le sue splendide parole... E io continuerò, anche nel 2009, la mia crociata personale...Farò rientrare Pogliaghi nei libri di storia dell'arte... è un suo diritto... e un mio sogno!Grazie a tutti i voi che seguite Jasna e con lei... le mie disavventure/avventure!
Buon fine anno!

Jasna ha detto...

chiaretta... per il 2009 è un bel obiettivo che ti sei preposta! spero assieme a molti altri .....