17 aprile 2008

La passione, a volte, causa di grandi delusioni...

Questo post è stato momentaneamente tolto dall'autore... Per delle modifiche... Se vi va lasciate dei commenti ... Ispirandovi al titolo ... Grazie, Jasna.

6 commenti:

angelo dei boschi ha detto...

niente commenti, un salto veloce per la buona notte!!! e un abbraccio per il buon giorno!

Anonimo ha detto...

grazie jasna....
veramente!

Luigina ha detto...

Ho rivisto con commozione nel post più bello di Chiara i luoghi della mia infanzia e capisco la sua delusione per un sogno infranto, ma mi sento di dirle che non deve arrendersi: le perle più belle hanno bisogno di un occhio esperto per essere riconosciute e tolte dal guscio. Grazie Janas per la lezione di altruismo e di amicizia che ci dai ogni giorno

streghetta ha detto...

Ciao Jasna, mi rendo conto che detto da una persona che nemmeno conosci, potrà sembrarti fuori luogo, però mi spiace veramente per Chiara. E per quanto possa servire ha tutta la mia solidarietà..

hampidampi ha detto...

Ciao Jasna
Buongiorno a tutti
Condivido ciò che dici, la passione non sempre ripaga. Mio padre ha vissuto tutta la sua vita tra i suoi quadri, che conservava e curava con tanto amore. A volte fatto un'opera gli veniva difficile separarsene e spesso non venderli gli faceva quasi piacere. Mia madre con il suo pragmatismo non l'ha mai capito e raramente sostenuto. Ma cosa vuoi farci, lui l'ha capito, ed è stato anche abbastanza fortunato, ha fatto per tutta la vita il professore al liceo artistico, e ha continuato a fare quadri per amore. Vedere i pochi riconoscimenti (anche se a volte il suo nome in qualche libro lo trovo) mi si stringe il cuore.
L'unica consolazione è che almeno lui una ragione di vita l'ha avuta. Non tutti possono dire altrettanto.
Bacio

dARIEN ha detto...

Potrebbe intitolarsi " Madre Teresina." oppure " Madre Teresa da giovanne."

Sono sempre più convinto che l'estasi della santa era solo sessuale.