Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2010

La vita è un dono

LA VITA E' UN DONO Renato Zero Nessuno viene al mondo per sua scelta, non è questione di buona volontà Non per meriti si nasce e non per colpa, non è un peccato che poi si sconterà Combatte ognuno come ne è capace Chi cerca nel suo cuore non si sbaglia Hai voglia a dire che si vuole pace, noi stessi siamo il campo di battaglia La vita è un dono legato a un respiro Dovrebbe ringraziare chi si sente vivo Ogni emozione che ancora ci sorprende, l'amore sempre diverso che la ragione non comprende Il bene che colpisce come il male, persino quello che fa più soffrire E' un dono che si deve accettare, condividere poi restituire Tutto ciò che vale veramente che toglie il sonno e dà felicità Si impara presto che non costa niente, non si può vendere né mai si comprerà E se faremo un giorno l'inventario sapremo che per noi non c'è mai fine Siamo l' immenso ma pure il suo contrario, il vizio assurdo e l'ideale più sublime La vita è un dono legato a un respiro Dovrebb

L'attesa ... 22 febbraio 2010

Immagine
Potrei raggiungere la luna a piedi , baciarla e tornare a casa. La frase che mi ha accompagnato per tutta la notte... questo per descrivere l'emozione di una serata, quella di ieri sera mi ha coinvolto con l'entusiasmo alle stelle e una forte carica energetica nelle vene. La giusta ricompensa per una manifestazione culturale riuscitissima. Dove l'emozione di tutti i presenti compresa la mia è stata toccata fin dalle primissime battute del Professor Gabriele Chiesa che ha saputo valorizzare nel proprio discorso , l'importanza di saper trasmettere emozioni, lasciando un segno di noi a chi verrà. Non necessariamente tracce di inchiostro nei libri. Si lasciano tracce nei campi e negli alberi che abbiamo coltivato, nei muri delle case che abbiamo costruito, che abbiamo acquistato con sacrificio, nelle parole e nei pensieri dei bambini e delle bambine che abbiamo educato. Loro useranno questo patrimonio di valori, idee, esempi per tracciare a loro volta segni profondi ch

la forza della vita... tra gli eventi culturali

Immagine
Per visualizzare l'articolo cliccare sull'immagine

Psicomotricità... il bambino impara perché gioca

Immagine
Il bambino non gioca per imparare ma impara perché gioca... Questo avviene in un luogo preciso, uno spazio ricco, vario, colorato, che prevede la presenza attenta di un adulto che accoglie le produzioni dei bambini, condivide le loro emozioni e il loro piacere e li accompagna nel percorso di crescita. Un adulto che accoglie e contiene le difficoltà, le paure, le scoperte, i desideri, favorendone l'espressione e la comunicazione, disponibile all'ascolto e allo stesso tempo garante della sicurezza. Attraverso il movimento, l'azione, il gioco spontaneo, il bambino esplora, scopre e conquista il mondo degli oggetti e delle persone che sono intorno a lui. Nel movimento esprime le sue emozioni, la sua vita affettiva profonda e il suo mondo fantasmatico. Questa è una definizione della psicomotricità che mi appartiene e che vedo mettere in pratica una volta alla settimana con GIORGIO e mia figlia ZOE. Fino a un anno fa non avrei speso una moneta bucata... perché d'indole sono

La forza della vita: La prematurità raccontata attraverso parole e immagini

Immagine
per visualizzare bene l'immagine cliccare sopra. Questa è la scusa ufficiale del mio breve allontanamento dal blog. Vi presento ufficialmente la locandina della serata che vedrà come protagonista la prematurità. Chi mi segue sa che è un'argomento che ho molto a cuore, avendo vissuto, io e la mia famiglia in prima persona la prematurità della piccola Zoe. Con orgoglio , finalmente posso dire che il libro la forza della vita da il titolo alla serata . In cui si parlerà di prematurità in maniera semplice. Toccando emozioni vere e l'aspetto medico scientifico... comprensibile a tutti. Chi riuscirà a venire sarà il benvenuto.